Spirito guida

Desiderosa di arrivare al cuore delle scoperte che le si offrivano, la medium ha costantemente discusso di tali intuizioni con molti colleghi, tra i quali il dottor Bill Yabroff, docente di psicologia all’Università di Santa Clara, in California; uno scienziato possibilista che, seppure scettico, era dotato di una curiosità e di un’apertura intellettuale sufficientemente vivaci da dargli sempre la voglia di verificare tutto, anche le cose apparentemente più assurde.
E quello che un giorno il professore volle verificare con la medium era assurdo davvero!
Bill Yabroff propose, infatti, a Sylvia Browne un esperimento folle: andare in trance e permettere a lui di parlare con Francine, lo spirito guida di Sylvia. La medium accettò la sfida e il dottor Yabroff la ipnotizzò, senza dirle naturalmente ciò che aveva in mente. Quando Sylvia cadde in trance, Yabroff tirò fuori una lista di nomi di venti pazienti deceduti, scelti a caso nelle migliaia di cartelle sue e dei suoi colleghi. Lesse a uno a uno e a voce alta quei nomi, senza aggiungere altro; poi invitò Francine a individuare la causa di morte di ogni singolo paziente.
La teoria di Bill Yabroff era che, se Francine stava davvero parlando dall’aldilà, avrebbe potuto ottenere quelle informazioni dagli stessi defunti… Nella follia generale l’idea aveva una logica ineccepibile!
Bene, Francine identificò con estrema precisione la causa di morte di diciannove pazienti su venti!
E non lo fece limitandosi ad affermazioni generali; entrò anzi sempre nei dettagli, con dichiarazioni del tipo: “Colpo d’arma da fuoco autoinferto con foro d’entrata del proiettile nella tempia destra e foro d’uscita sotto l’orecchio sinistro”.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *