Tripla elica

“Una tripla elica di DNA“, ripeté Painter, fissando il monitor, affascinato e perplesso allo stesso tempo. “Sarò più preciso.” Renny si chinò, tracciando con un dito i due filamenti principali della spirale. “Questi filamenti sono acido desossiribonucleico, o DNA. La terza – il serpente attorcigliato intorno all’albero della vita – è acido peptidonucleico, o PNA.” Batté il polpastrello sulla nuova elica. “E’ artificale. Creato dall’uomo, non da Dio. Abbiamo davanti un prodotto della cibergenetica, la fusione tra biologia e tecnologia.”
“Ma è davvero possibile?”
“Non solo possibile. E’ già stato fatto. Un’équipe dell’università di Copenaghen è riuscita ad inserire un filamento di PNA tra due di DNA. In vitro, naturalmente. Ma l’unico ostacolo alla fase successiva è facile da scavalcare.” Indicò lo schermo con un cenno della testa. “La composizione della tripla elica è instabile in acqua. Basta dotarla di un impermeabile, e il gioco è fatto.”
Painter lo guardò, confuso. “Non capisco.”

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *