Reincarnazione e déjà vu

Credo forse nella reincarnazione? Davvero non ci ho mai seriamente pensato. Ma perché no? Perché non immaginarsi la vita come una corsa a staffetta in cui, allo stesso modo del bastoncino di legno che passa di mano in mano, un qualcosa di non fisico, di non definibile, qualcosa come una somma di memorie, come un capitale di esperienze vissute altrove, passa di corpo in corpo e di morte in morte, cresce, si espande, accumula saggezza e avanza verso quello stato di grazia che mette fine a tutte le vite: l’illuminazione, per dirla buddhisticamente? […]

A ognuno di noi capita a volte di provare l’inquietante sensazione di aver già vissuto una situazione che si sa invece sta avvenendo per la prima volta, di essere già stati in un posto dove si è certi di non aver mai messo piede. Da dove viene questa impressione di déjà vu? Da un prima? Sarebbe certo la più facile spiegazione.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *