Il segreto dell’ottavo chakra

“Tra coscienza, corpo e chakra esiste una comunicazione misteriosa e sotterranea. Chi afferra questo impara che il corpo è una grande mappa della coscienza, e che i chakra sono mezzi per una migliore comprensione di se stesso e degli altri. Secondo la nostra tradizione” il Pandit abbassò la voce fino a renderla un sussurro, “chi acquista il segreto più riposto di tale comunicazione può tutto. A lui nulla è precluso…”
Gengis Khan vi giunse vicino. Sappiamo che poteva guarire i suoi uomini…”
Il Pandit annuì, è un nuovo turbamento apparve sul suo volto: “Sì… ma come avete scoperto voi stessi lui andava in cerca di un segreto ancora più grande. Quale sia, non so. Ma certo è legato all’ottavo chakra, al fiore di loto a otto petali. Lo testimonia questo rozzo disegno. Ora vi chiedo: perché il mongolo sanguinario conquistatore dell’Asia ardeva dal desiderio di possederlo? E chiedo a te, Tommaso, per la seconda volta: perché tu dovresti acquisire i segreti della massima conoscenza?”.
L’italiano non rispose.
Chinò il capo a fissare il fuoco.
Sotto la legna, ridotta in gran parte in cenere, le braci fumavano ancora.
Sapeva di non poter fare niente per convincere il maestro della bontà delle sue intenzioni. E aspettò che il Pandit prendesse una decisione. Pazientemente, sperando che una giusta intuizione muovesse il cuore dell’indiano. Finché la sua attesa venne premiata.
“Ti guiderò alla scoperta dei primi sette chakra” sospirò da ultimo l’uomo, “posso farlo e non c’è niente di male. E’ una conoscenza che molti in passato hanno meritato di acquistare. Anche tu hai mostrato l’intelligenza e la sapienza necessarie. Ma dopo…” e qui la sua voce si fece solenne, “dopo tutto sarà nelle tue mani. Io non conosco il segreto dell’ottavo chakra. Non so dove sia localizzato e non so a quale potere sia legato. Toccherà a te scoprirlo, a tuo rischio e pericolo, se davvero vorrai avventurarti per un terreno tanto impervio.”
“Sono pronto” replicò Grozio. E aggiunse: “Sono certo, maestro, che il tuo aiuto mi proteggerà da ogni rischio”.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *