Civiltà numero uno

Christl esitava, ma alla fine si decise a parlare. “Cinquantamila anni fa, su questo pianeta è apparsa una civiltà che è riuscita a progredire molto più rapidamente del resto dell’umanità facendo da battistrada, se vuoi. Non era sviluppata a livello tecnologico, non proprio almeno, ma era molto avanzata ed eccelleva in campi come la matematica, l’architettura, la chimica, la biologia, la geologia, la meteorologia e l’astronomia.”
Malone era tutto orecchie.
“Il nostro concetto di storia antica è stato fortemente influenzato dalla Bibbia, ma i suoi testi che trattano dell’antichità sono stati scritti da un punto di vista ristretto, distorcendo alcune culture e trascurandone del tutto altre, come quella minoica. La civiltà di cui sto parlando non è biblica: si trattava di una civiltà oceanica con commerci su scala mondiale, che possedeva ottime imbarcazioni e avanzate capacità di navigazione. In seguito anche popoli come polinesiani, fenici, vichinghi e infine gruppi  europei avrebbero sviluppato simili capacità, ma la Civiltà Numero Uno è stata la prima a padroneggiarle.”

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *